Rifugio bellico di Longiano

Rimane a testimonianza dell’ultimo conflitto mondiale a Longiano il rifugio bellico, che attraversa nel sottosuolo tufaceo l’intero borgo medievale. Fu scavato nella primavera del 1944 all’avvicinarsi del Fronte come riparo dai bombardamenti degli Alleati; poteva contenere fino a duemila persone e la sua volta è separata dalla sovrastante piazza Malatestiana da oltre 20 metri di terreno. I lavori iniziarono dalla Porta del Ponte, per la vicinanza di un’aia in cui trasportare la terra. Il tracciato non è rettilineo, poiché lo scavo fu eseguito senza strumenti di precisione.
All’interno, ai lati della galleria, sono state scavate alcune nicchie per fornire ai nuclei famigliari un minimo di intimità. In una di queste nicchie sono custoditi reperti bellici ritrovati nel territorio.

Leggi tutto “Rifugio bellico di Longiano”

La Rocca Malatestiana di Longiano

Si sa per certo che il castello di Longiano non esisteva ancora nel V secolo; la sua fondazione si può far risalire al periodo fra i secoli VII e VIII. Una pergamena del 1059 attesta che era stato edificato nella zona un importante castello a scopo di difesa, che alla fine del Secolo XII venne utilizzata in particolar modo contro i cesenati, che cercarono più volte di conquistare Longiano, per strappare ai riminesi una posizione strategicamente vantaggiosa.

Leggi tutto “La Rocca Malatestiana di Longiano”